Start up (L.R. 14/2011)

   

 

 

Legge regionale 14 giugno 2011, n. 14 "Interventi regionali in favore delle nuove imprese innovative"

 

 

 

 

Finalità

Favorire la nascita e la crescita di nuove imprese innovative.

 

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare di tali incentivi le nuove piccole imprese e microimprese innovative, che non hanno ancora distribuito utili e che non sono state costituite a seguito di fusione, nonché i liberi professionisti che, per gli interventi di cui alla l.r. 14/2011, vengono equiparati alle PMI.

Le imprese devono:

  •  essere costituite da non più di cinque anni;
  •  essere iscritte al Registro imprese;
  •  essere operative da non meno di 6 mesi,
  •  avere sede operativa in Valle d’Aosta.

Sono considerate innovative le imprese che possono, alternativamente, dimostrare:

  • che i costi di ricerca e di sviluppo sperimentale rappresentano almeno il 10% del totale dei costi operativi in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione del contributo;
  • con la valutazione effettuata da un esperto esterno, che svilupperanno prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati che comportano un rischio di insuccesso tecnologico o industriale.

 

Oggetto dell'intervento

I contributi sono concessi nella misura massima del 60% delle spese ammissibili per la realizzazione di piani di sviluppo delle imprese e nei limiti dell'importo massimo variabile da 50.000 euro a 150.000 euro a seconda del settore in cui opera l'impresa.

L’attività finanziata deve essere svolta prevalentemente nella sede operativa valdostana.

 

Spese ammissibili

I costi devono riferirsi ad attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, introduzione di innovazioni di processo e/o prodotto, prototipazione, ingegnerizzazione, industrializzazione e devono riguardare:

  • quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologici nuovi di fabbrica, funzionali alla realizzazione del piano;
  • materiali;
  • costi del personale dipendente o distaccato;
  • costi relativi a personale in collaborazione;
  • licenze e diritti di utilizzo di titoli della proprietà industriale e di software;
  • servizi di incubazione di impresa;
  • consulenze specialistiche.

Il programma di investimento può avere ad aoggetto l'acquisizione di:

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, nuovi di fabbrica, funzionali alla realizzazione del piano;
  • brevetti e licenze;
  • know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate;
  • consulenze specialistiche.

Il piano di sviluppo deve essere caratterizzato da un significativo contenuto tecnologico e innovativo ed essere mirato a sviluppare nuovi prodotti o servizi o essere finalizzato alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica o privata.

I piani di sviluppo devono avere durata non inferiore ad un anno e non superiore a tre anni.

 

Modalità di presentazione delle domande

Le domande di contributo devono essere presentate online, prima dell'avvio del piano di sviluppo, utilizzando l'apposito formulario sul sistema informativo SISPREG2014, accessibile al seguente indirizzo:

www.regione.vda.it/europa/SISPREG2014/default_i.aspx.

Le domande dovranno contenere alcuni elementi e informazioni riguardanti l'impresa richiedente e il piano di sviluppo, come indicati nei modelli allegati (allegati A, B e C).

In alternativa al procedimento a sportello, possono essere emanati specifici bandi.

 



 

Ufficio regionale di riferimento

Struttura ricerca, innovazione e qualità - Piazza della Repubblica, 15 - 11100 Aosta

Referenti

Giorgio D'Andrea - tel. 0165 274594 - g.dandrea@regione.vda.it

Catia Pierotti - tel. 0165 274746 - c.pierotti@regione.vda.it

Orari di apertura al pubblico

da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00

allegati

 

 

   FARE IMPRESA

 



Torna su