Mutui alle imprese e ai consorzi

 

 

Legge regionale 31 marzo 2003 n. 6 - Capo III: “ Interventi a sostegno degli investimenti innovativi: mutui a tasso agevolato”

 

 

 

Finalità

Promuovere e sostenere la realizzazione di investimenti produttivi attraverso la concessione di mutui a tasso agevolato.

 

Soggetti beneficiari

Le imprese  industriali e artigiane ed i Consorzi aventi i seguenti requisiti:

  • essere iscritte nel Registro imprese o nell’Albo degli artigiani per la presentazione della domanda
  • operare in Valle d’Aosta con proprie unità locali (struttura anche articolata su più immobili fisicamente separati ma prossimi e funzionalmente collegati, finalizzata allo svolgimento dell’attività ammissibile all’agevolazione, dotata di autonomia tecnica, organizzativa, gestionale e funzionale) per la liquidazione del mutuo.

 

Oggetto dell'intervento

Possono essere ammessi agli interventi le iniziative dirette:

  1. alla dotazione di beni;
  2. alla realizzazione di beni;
  3. all’ampliamento ed ammodernamento di immobili.

 

Istruttoria automatica

Le domande di intervento sono sottoposte all’istruttoria automatica qualora gli importi di spesa ammissibile non siano superiori a € 50.000,00.

Gli interventi sono concessi anche con riferimento alle spese sostenute nei ventiquattro mesi antecedenti la presentazione della domanda, esclusivamente in regime de minimis.

 

Istruttoria valutativa

Le domande di intervento sono sottoposte all’istruttoria valutativa qualora gli importi di spesa ammissibile siano superiori a € 50.000,00.

Finaosta S.p.A. accerta la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa. Sono ritenute ammissibili solo le spese riguardanti lavori e/o investimenti mobiliari e immobiliari, avviati a partire dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda e, pertanto, tali spese dovranno essere riferite ad un periodo successivo alla data di presentazione della domanda stessa. Per avvio dei lavori si intende la data di inizio dei lavori di costruzione relativi all’investimento oppure la data del primo impegno giuridicamente vincolante ad ordinare attrezzature o di qualsiasi altro impegno che renda irreversibile l’investimento. Pertanto, a titolo di esempio, non potranno essere accolte domande con contratti preliminari, pagamenti di acconti o caparre, compromessi, ordini o conferme d’ordine.

L’apporto finanziario del beneficiario non può essere inferiore al 25% del valore complessivo dell’iniziativa oggetto dell’intervento.

La spesa minima ammissibile è di 15.000,00 euro, la massima per le PMI è di 2.500.000,00 euro mentre per le grandi di 10.000.000,00 euro.

La durata massima del mutuo è di 20 anni, mentre la quota massima non supera il 75% dell’investimento effettuato ed il tasso minimo da applicare è dell'1%.

 

Modalità di presentazione delle domande

È possibile presentare una sola domanda di agevolazione nell’arco di dodici mesi. Tale disposizione opera esclusivamente nel caso di domande favorevolmente istruite o in corso di istruttoria. Le domande devono essere presentate in bollo all'Assessorato attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente - Struttura attività produttive e cooperazione.

 



 

Ufficio regionale di riferimento

Struttura attività produttive e cooperazione - Piazza della Repubblica, 15 - 11100 Aosta

 

Referenti

Letey Sandro - tel. 0165 274728 - email s.letey@regione.vda.it

Serra Flavio - tel. 0165 274736 - email f.serra@regione.vda.it

Burtolo Christian - tel. 0165 274774 - email c.burtolo@regione.vda.it

Spinetti Dino - tel. 0165 274735 - email d.spinetti@regione.vda.it

 

Orari di apertura al pubblico

da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 14.00

 

allegati

 

 

   FARE IMPRESA

 



Torna su