Programma pluriennale per l'innovazione e lo sviluppo dell'industria e dell'artigianato 2016/2018

Il programma pluriennale per l'innovazione e lo sviluppo dell’industria e dell’artigianato 2016/2018 è previsto dalla legge regionale 31 marzo 2003, n. 6, “Interventi regionali per lo sviluppo delle imprese industriali e artigiane” e prevede che la Regione, “nel quadro degli obiettivi programmatici comunitari, nazionali e regionali, approva il programma pluriennale per l'innovazione e lo sviluppo dell'industria e dell'artigianato”.

La norma delinea la struttura del programma,  che deve contenere:

a)    la valutazione della consistenza strutturale ed economica del settore, articolata distintamente per l'industria e l'artigianato, dei principali ostacoli allo sviluppo del settore stesso e delle tendenze evolutive prevedibili;

b)    lo stato di attuazione degli interventi in atto;

c)    le linee di politica da perseguire per lo sviluppo delle imprese industriali ed artigiane, compatibilmente con le esigenze di tutela dell'ambiente;

d)    la stima delle risorse finanziarie complessive necessarie, quantificando le risorse pubbliche da destinare al settore;

e)    la suddivisione previsionale delle risorse pubbliche tra quelle di fonte comunitaria, statale, regionale e locale;

f)     il coordinamento tra le risorse riservate al sostegno specifico del settore e quelle, relative ad altri settori, atte a determinare un favorevole contesto di economie esterne.

Inoltre, l’articolo 2 stabilisce che “il programma è approvato dal Consiglio regionale, su proposta della Giunta regionale, e può essere aggiornato annualmente, in tutto o in parte, per essere adattato all'evolversi delle esigenze di sostegno del settore o delle condizioni della sua realizzazione”.

Il programma è uno strumento flessibile e lascia la possibilità all’esecutivo regionale di provvedere all’individuazione di eventuali, ulteriori, azioni e all’allocazione delle risorse necessarie sulla base delle valutazioni di efficacia che saranno svolte in itinere.

L'andamento del programma pluriennale è monitorato e valutato con la collaborazione del Comitato tecnico di monitoraggio della Smart Specialisation Strategy, che analizza l'efficacia degli interventi pubblici in riferimento agli obiettivi del programma e agli indici di performance individuati dallo stesso.

 

Portale imprese



Torna su