Sorveglianza e tutela della fauna selvatica

Controllo fauna e pesca

 

Il controllo dell'attività venatoria e della pesca (ai sensi della l.r. 27 agosto 1994, n. 64 e della Legge 157/1992), nell'ambito regionale, sono affidati al Corpo Forestale della Valle d´Aosta.

  • Il controllo dell'attività venatoria (per la quale la Regione Valle d’Aosta si è dotata di apposito Piano Faunistico Venatorio) si attua durante i periodi di apertura alla caccia.
    Il Corpo Forestale della Valle d´Aosta ha il compito di:
    • Controllare i capi abbattuti dai cacciatori.
    • Verificare che gli abbattimenti siano effettuati secondo le norme della vigente legislazione.
    • Accertare che gli abbattimenti siano stati effettuati in zone consentite alla caccia e nei periodi stabiliti.
    • Sanzionare le irregolarità ed eventualmente sequestrare l'animale abbattuto irregolarmente.
  • Il controllo dell'attività di pesca:
    • Si attua nelle zone libere alla pesca.
    • Viene verificato che il pescato rientri nelle quantità e nelle misure consentite.
    • Vengono sanzionate le irregolarità con eventuale sequestro del pescato.
    • Vengono effettuati i controlli anche durante le operazioni di ripopolamento ittico nei corsi d'acqua, predisposti dal Consorzio Regionale per la tutela, l'incremento e l'esercizio della pesca in Valle d'Aosta.

Il Corpo Forestale della Valle d´Aosta effettua inoltre i controlli sulla fauna selvatica attraverso le seguenti attività:

  Ogni anno, nei periodi prestabiliti, vengono censite le specie cacciabili e non cacciabili; Queste operazioni consentono di monitorare costantemente la consistenza della fauna selvatica, i gruppi di età e la distribuzione sul territorio.  I dati ricavati sono lo strumento indispensabile per la redazione dei piani di abbattimento annuali.

  • Recupero della fauna selvatica ferita:
    • Ogni anno centinaia di esemplari delle più svariate specie vengono recuperati e portati presso il Centro Recupero Animali Selvatici (C.R.A.S.) della S.O. Flora, fauna, caccia e pesca.  Dopo il periodo di cura, gli animali vengono liberati nel loro habitat naturale.
  • Attività C.I.T.E.S.:
    • L’acronimo C.I.T.E.S.(Convention on International Trade in Endangered Species of wild fauna and flora) identifica a livello mondiale la Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione.  La Convenzione regolamenta il commercio e la detenzione di svariate specie animali e vegetali nei circa 130 paesi nella quale essa è in vigore.  Il personale forestale effettua ogni anno rigorosi controlli in tale materia.

 

 




Torna su