Quesiti

Questa sezione contiene le risposte fornite dagli uffici del Dipartimento enti locali, servizi di prefettura e protezione civile ai quesiti formulati dagli enti locali.


Indice cronologico della sezione


(185 documenti)
Data    [  ↓  ] Documento    [  ↓  ]
07/07/2016 Parere della Struttura enti locali dell'8/6/2016:
Diaria mensile del Sindaco - art. 2 l.r. 4/2015 e rimborsi spese - art. 12 l.r. 23/2001.
12/10/2015 Parere della Struttura Pianificazione territoriale del 17/09/2015.
Parere in merito all'eventuale nomina di amministratori comunali quali membri della Commissione edilizia di cui all'art. 55 della l.r. 11/1998.
11/09/2015 Parere della Struttura enti locali del 26/8/2015:
Inapplicabilità, nei confronti del Vice Sindaco di un Comune con popolazione inferiore a 1.000 abitanti, della causa di incompatibilità di cui all'art. 9, comma 2, della l.r. 4/1995.
28/07/2015 Parere della Struttura enti locali del 28/05/2015:
Importo di riferimento per la quantificazione dell’ammontare massimo dei compensi delle cariche di Vice Sindaco, assessore e consigliere ai sensi della l.r. 4/2015.
30/06/2015 Parere della Struttura enti locali del 30/06/2015:
Aumento del numero degli Assessori ad invarianza della spesa.
08/05/2015 Parere della Struttura enti locali del 6/05/2015:
Inderogabilità dei limiti massimi individuali delle indennità di funzione fissati dalla l.r. 4/2015.
10/02/2015 Parere della struttura Enti locali del 10/02/2015
Atti urgenti ed improrogabili approvazione deliberazione rendiconto.
20/06/2014 Parere della Struttura enti locali del 5/6/2014:
Valutazione della rilevanza del rapporto di parentela ai fini della sussistenza o meno della causa di incompatibilità di cui all'art. 16, comma 1, lettera b), della LR 4/1995.
18/12/2013 Parere della Struttura enti locali del 13/12/2013:
Gettoni di presenza spettanti ai Consiglieri comunali. Richiesta al Comune di devoluzione a terzi.
20/05/2013 Parere della struttura Enti locali del 02/05/2013
Chiarimenti in merito al c. 2 dell’art. 28 della l.r. 8/2013 che prevede l’esclusione, per i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, dall’obbligo di gestione associata mediante un’unica centrale di committenza delle acquisizioni di lavori, servizi e forniture di importo inferiore a 40.000,00 euro.

Enti locali



Torna su