3 - 2011

NOTIZIE IN BREVE

REDAZIONE

- LA MICĂ“OULA PRODOTTO TRADIZIONALE
- ELENCHI PIANTE OFFICINALI
- RESTAURO DEL MUSEO DI SCIENZE NATURALI DI SAINT-PIERRE

- UNA MOSTRA SUL LUPO A GRESSONEY

- AREE PICNIC E PERCORSI ATTREZZATI

LA MICÓOULA PRODOTTO TRADIZIONALE

Nell’undicesima revisione dell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali, approvata con decreto del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali in data 17 giugno 2011, il prodotto Micóoula è entrato a far parte dell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) della Valle d’Aosta, nella tipologia Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria. Con deliberazione n. 579 dell’11 marzo scorso la Giunta aveva definito “tradizionale” il prodotto Micóoula e aveva disposto l’invio della relativa scheda identificativa al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, portando a trentadue il numero dei prodotti valdostani oggi ufficialmente riconosciuti.
Per essere definito “tradizionale”, un prodotto deve possedere determinati requisiti ed elementi che ne comprovino la sussistenza, per un periodo non inferiore ai venticinque anni, di metodiche di preparazione omogenee e secondo regole tradizionali. Nel caso della Micóoula la metodologia di preparazione è stata tramandata perlopiù oralmente. L’indicazione dell’omogeneità nella metodica di preparazione di questo prodotto nel tempo è data dall’esistenza di alcune ricette scritte che descrivono il procedimento e presentano piccole modifiche degli ingredienti aggiuntivi (castagne valdostane, uvetta, noci valdostane e fichi) a seconda della disponibilità del momento.
Gli ingredienti per la sua preparazione sono: farina di segale valdostana e di frumento, con aggiunta di altri ingredienti tra i quali castagne valdostane, noci valdostane e uvetta. Le noci valdostane possono essere sostituite dai fichi.


 
ELENCHI PIANTE OFFICINALI

La Giunta ha approvato – con deliberazione n. 1718 in data 22 luglio 2011 – gli elenchi delle piante officinali ad uso erboristico, alimentare e domestico, nonché di quelle ad uso medicale e delle disposizioni per il loro impiego, ai sensi della l.r. 2/2011. È possibile prenderne visione all’indirizzo internet www.regione.vda.it/amministrazione/delibere.

 
RESTAURO DEL MUSEO DI SCIENZE NATURALI DI SAINT-PIERRE

Il 23 agosto è stato siglato il contratto di affidamento dei lavori per il restauro conservativo del Castello di Saint-Pierre, sede del Museo di Scienze naturali, ente strumentale della Regione dipendente dal Servizio aree protette dell’Assessorato. I lavori sono stati aggiudicati al Consorzio Cooperative Costruzioni - CCC Società Cooperativa di Bologna, per un importo totale di 2 milioni 650 mila euro.
L’importante processo di riqualificazione del Museo di Scienze naturali ha preso avvio nel 2008 a seguito della decisione dell'Amministrazione regionale di erogare un cospicuo finanziamento per la realizzazione degli interventi. Il nuovo progetto museografico si articola su un binomio originale e unico - il castello (bene storico-architettonico) e il museo (bene naturalistico) – nell’obiettivo di coinvolgere, emozionare, comunicare a diverse categorie di pubblico contenuti e messaggi proposti con rigore scientifico e selezionati privilegiando le peculiarità del territorio valdostano.
L’appalto, che ha per oggetto l’esecuzione di tutte le opere e provviste occorrenti per il restauro conservativo, dei consolidamenti strutturali, di due ascensori e dell’impiantistica di base in corrispondenza del Castello, è stato aggiudicato a seguito di un bando europeo, pubblicato nell’agosto 2010, che ha visto la partecipazione di 27 ditte provenienti da tutta Italia.

 
UNA MOSTRA SUL LUPO A GRESSONEY

L’Assessorato ha promosso la realizzazione di una mostra dedicata al lupo presso il Museo regionale della fauna alpina “Beck-Peccoz” di Gressoney-Saint-Jean. L’esposizione è costituita da pannelli informativi, interessanti documentari in dvd, libri e tre esemplari naturalizzati di lupo (siberiano, canadese e italiano). Il visitatore potrà arricchire le sue conoscenze sulla biologia e sull’etologia del lupo nonché su storie, leggende e proverbi che hanno influenzato la cultura e la fantasia dell’uomo.
La mostra rimarrà aperta fino al 30 giugno 2012, tutti i giorni (eccetto il mercoledì, giorno di chiusura del Museo) con il seguente orario: 10-12,30/15-18,30. L’ingresso è a pagamento ed è abbinato alla visita del museo: € 3,00 il biglietto intero, € 1,50 il biglietto ridotto, gratuito per minorenni e ultrasessantacinquenni. Per ulteriori informazioni chiamare il numero 0125/355406.

 
AREE PICNIC E PERCORSI ATTREZZATI

Agli indirizzi www.regione.vda.it/agricoltura e www.regione.vda.it/risorsenaturali è possibile consultare e scaricare la versione aggiornata della pubblicazione “Aree picnic e percorsi attrezzati in Valle d’Aosta”, in tre lingue (italiano, francese e inglese).
 

Pagina a cura dell'Assessorato dell'Agricoltura e Risorse Naturali © 2019 Regione Autonoma Valle d'Aosta
Condizioni di utilizzo | Crediti | Contatti | Segnala un errore