Nuclei residenziali e semiresidenziali per il trattamento delle persone affette da demenza

La Regione Valle d’Aosta, con Deliberazione della Giunta regionale n. 267/2018 si allinea al piano nazionale demenze e a quanto approvato nei nuovi LEA nazionali (DPCM 12/01/2017) dando mandato all’Azienda USL di provvedere alla organizzazione della rete di servizi per il trattamento e l’assistenza delle persone affette da disturbi cognitivo e/o demenza (di cui la demenza di Alzheimer rappresenta circa il 60% di casi), adeguando i percorsi diagnostico terapeutici e i trattamenti assistenziali, con le relative tariffe, alle disposizioni vigenti.

La DGR 267/2018 istituisce il Centro regionale per Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD), centro multidimensionale e multiprofessionale, costituito da due ambulatori, geriatrico e neurologico, cui partecipano anche altri operatori, tra cui psicologo e assistente sociale, che sostituisce l’Unità di valutazione Alzheimer. Il CDCD prenderà in carico l’utente e lo seguirà, dal momento della valutazione attraverso l’elaborazione e il monitoraggio del piano individuale, nel trattamento della malattia, sia all’atto di inserimento in struttura sia nel caso in cui possa essere inserito in un percorso di assistenza domiciliare.

Nei nuclei residenziali temporanei per persone affette da demenza (DRTD) sono previsti due tipi di trattamento: trattamenti estensivi di durata massima 60 gg e trattamenti di lungo assistenza.

E’ prevista inoltre la possibilità di inserimento in struttura anche per un periodo determinato con l’obiettivo di dare “sollievo” ai familiari che assistono a domicilio il paziente.

 



Torna su