Percorso

L'itinerario ha inizio dal parcheggio presente poco prima di Champlong.
Imboccato il sentiero che aggira l'abitato di Champlong, indirizzarsi verso Nord-Est. Risalito un ripido costone si giunge nei pressi di un evidente traliccio, dove un ampio pianoro costituisce eccellente punto panoramico sull'imponente frana di Champlong che si estende in basso, sul fianco opposto della valle.
Con l'ausilio di un binocolo si puÚ osservare l'intero fenomeno distinguendone le diverse componenti: la nicchia di distacco, la zona di scorrimento e di accumulo.
Per una visita di dettaglio ritornare sulla strada asfaltata e attraversare il torrente Urthier utilizzando il ponte di legno, presente pochi metri a valle del parcheggio; svoltando subito a sinistra sulla ricostruita pista di fondo, si accede direttamente alla parte distale del movimento franoso dove si possono osservare i larici inclinati e la cotica erbosa disarticolata.
Proseguendo, in direzione Sud-Est, si raggiunge il limite orientale della nicchia di distacco, punto dominante per l'osservazione ravvicinata della nicchia stessa.
Per uscire dalla frana attraversare la grande piana costituita prevalentemente da limi e argille e attraverso i prati portarsi verso il parcheggio.
L'ultimo tratto della visita prevede, seguendo la nuova strada asfaltata, di dirigersi verso Lillaz, per poter osservare, dal primo ponte che si incontra sul corso d'acqua, l'imponente spettacolo della massa franosa che occupa il vecchio letto del torrente Urtier e la deviazione del corso d'acqua stesso.

 

Geositi



Torna su