Incisioni rupestri

Le incisioni rupestri

 

 

Come il ghiacciaio ha lasciato le tracce del suo passaggio attraverso strie e solchi più o meno accentuati, anche i primi abitanti del luogo hanno fatto altrettanto. Le incisioni rupestri presenti sul dosso montonato di Vollein consistono in piccole coppelle e canaletti ondulati e meandriformi; essi sono in stretta relazione con la necropoli Neolitica, pertanto pare possano essere attribuite allo stesso periodo (inizio III millennio a.C.).
Il significato delle coppelle, piccole cavità scavate nella roccia, non è univoco: potrebbero rappresentare punti di riferimento di mappe idriche, astronomiche, geografiche, oppure altari sacrificali. Tale interpretazione spiegherebbe anche la presenza di piccoli canali che, in certi casi, collegano una coppella all’altra e che avrebbero avuto la funzione di convogliare il sangue di piccoli animali nelle coppelle. 

Un altro motivo presente a Vollein consiste in una croce; rispetto alle coppelle, si trova nel settore più a SE del dosso montonato e anch’essa è incisa su una roccia lisciata dal ghiacciaio. Presumibilmente non attribuibile agli esecutori delle coppelle, essa si colloca in una differente epoca storica. 

Géosites



Retour en haut