La costruzione

Il progetto

Tecnigrafo

Considerato che i treni della Valle d’Aosta saranno i primi bimodali in Italia, Stadler ha dovuto sviluppare uno specifico progetto.

Il nuovo convoglio ha come base il treno modulare FLIRT3 già realizzato da Stadler, in versione sia diesel sia elettrica, che è stato riadattato per unire le due modalità di trazione.

I nuovi treni sono costituiti da 3 casse, a cui accedono i passeggeri, oltre ad un vano tecnico (power pack) in cui si trovano i motori diesel e che può essere attraversato per spostarsi lungo il treno. Sono dotati di 175 posti a sedere, 154 posti in piedi e di una toilette a norma per le persone a ridotta mobilità. Il pavimento del convoglio è ribassato, per rendere più agevole l’accesso, e gli spazi interni sono resi luminosi grazie alla presenza di ampi finestrini. All’interno si trovano uno spazio per il trasporto di sci e biciclette, cestini per la raccolta differenziata, illuminazione a LED e monitor per informazione ed intrattenimento.

Il progetto consente, in futuro, di incrementare la capienza del treno con l’aggiunta di una cassa.

Il treno può viaggiare a 160 km/h in modalità elettrica ed a 140 km/h in modalità diesel ed il passaggio tra le due modalità può avvenire anche in corsa.

 

La costruzione 

La costruzione vera e propria dei treni è stata avviata nel luglio 2016 con la produzione delle casse in alluminio del primo treno.

La struttura delle casse (l’equivalente della carrozzeria per un’auto) è stata realizzata (costruzione e verniciatura) nello stabilimento Stadler di Szolnok (Ungheria).

I motori diesel sono stati costruiti dalla Deutz (Germania).

I motori elettrici sono stati costruiti dalla TSA Traktionssysteme Austria (Austria).

I convertitori elettrici sono stati progettati e costruiti dalla ABB (Svizzera).

Le porte sono state costruite della Bode & C. (Germania).

Gli assili (assi e ruote), i sistemi di sicurezza (SSC e SCMT) e quelli di informazione ai passeggeri sono stati realizzati in Italia da Lucchini RS di Lovere (BG), ECM di Serravalle Pistoiese (PT) e Tattile di Mairano (BS).

L’assemblaggio e completamento di tutto il treno è stato realizzato in Svizzera.

 

 

I principali collaudi effettuati in fase di costruzione sono riportati nel grafico seguente.

 

 

La fase di costruzione è stata completata con il collaudo in fabbrica del quinto treno avvenuto nello stabilimento Stadler di Erlen (CH) il 15 marzo 2018.

 

 

EVENTI

Datl’importanza della fornitura per la Regione e l’innovazione nelle scelte tecniche, il progetto è stato accompagnato da numerosi eventi di condivisione e comunicazione.
MAGGIO 2015 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO - AOSTA
In concomitanza con la sottoscrizione del contratto, il 12 maggio 2015, è stato presentato al pubblico il treno proposto da Stadler in sede di gara.
GENNAIO 2016 – ELEZIONE DEL SEDILE - AOSTA
Nel gennaio 2016, gli utenti della ferrovia valdostana ma anche i semplici cittadini sono stati invitati a scegliere i sedili dei nuovi treni. Nella stazione di Aosta è stato quindi allestito un locale in cui era possibile provare due tipologie di sedile e votare la preferita, che è stata poi scelta per l’allestimento interno del treno.

Date l’importanza della fornitura per la Regione e l’innovazione nelle scelte tecniche, il progetto è stato accompagnato da numerosi eventi di condivisione e comunicazione.

 

Maggio 2015 – Presentazione del progetto - Aosta

In concomitanza con la sottoscrizione del contratto, il 12 maggio 2015, è stato presentato al pubblico il treno proposto da Stadler in sede di gara.

        

Elezione del sedile

 

Gennaio 2016 – Elezione del sedile - Aosta

Nel gennaio 2016, gli utenti della ferrovia valdostana ma anche i semplici cittadini sono stati invitati a scegliere i sedili dei nuovi treni. Nella stazione di Aosta è stato quindi allestito un locale in cui era possibile provare due tipologie di sedile e votare la preferita, che è stata poi scelta per l’allestimento interno del treno.

Settembre 2016 – Presentazione della livrea - Berlino

Martedì 20 settembre 2016, a Berlino, durante la fiera internazionale Innotrans, la Stadler ha presentato la livrea definitiva del nuovo treno bimodale per la Valle d’Aosta.

Presentazione livrea

 
 

Convegno CIFI

Novembre 2016 – Convegno CIFI - Torino

Venerdì 11 Novembre 2016, la Regione, Stadler e Net Engineering sono state invitate dal CIFI (Collegio ingegneri ferroviari italiani) a presentare le novità tecniche del nuovo treno bimodale ad una platea di esperti del settore.

Giugno 2017 – Roll out del primo treno in stabilimento - Erlen 

Giovedì 15 giugno 2017 si è svolto il roll out del primo treno presso lo stabilimento Stadler di Erlen (CH). Alla presenza delle autorità regionali, di rappresentanti del mondo ferroviario e di esperti del settore, Stadler ha presentato il primo convoglio completo.

Rollout

  
 

Foto modellino Innotrans

Settembre 2018 – Esposizione modellino - Berlino

Da martedì 18 a venerdì 21 settembre 2018, il modellino del nuovo treno bimodale per la Valle d'Aosta è stato esposto a Berlino nello stand Stadler, allestito  alla fiera internazionale Innotrans.

 
 
 

 

Pagina aggiornata al 31/05/2019

 




Torna su