Strumenti di finanziamento

bando ricerca e innovazione - fase 2 covid-19 (scadenza 30.10.2020)

Il Dipartimento industria, artigianato ed energia, in applicazione della l.r. 8/2020, della l.r. 84/1993 e della l.r. 6/2003, promuove il "Bando a a favore di imprese industriali eartigiane nell’ambito della Strategia dispecializzazione intelligente della Valled’Aosta - SOLUZIONI FASE 2" al fine di favorire la realizzazione di Progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale o innovazione, di breve durata, sostenendo lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni (prodotti o servizi) di tempestiva applicazione, che possano avere la più ampia diffusione e ricaduta su tutto il territorio regionale, per consentire il contrasto alla diffusione dell’epidemia di Covid-19, contribuendo a rilanciare l’economia regionale nella Fase 2 di recupero della piena attività del sistema produttivo ed economico.

 

Bando house & work

La Regione Valle d’Aosta, in applicazione dell’art. 15bis della l.r. 84/1993 e al fine di incrementare l’innovatività e la competitività delle imprese e dei centri di ricerca, promuove l’iniziativa House & Work  per attrarre ricercatori e lavoratori altamente qualificati che decidono di stabilirsi in Valle d’Aosta per contribuire alla realizzazione di progetti di ricerca sviluppati da imprese industriali, centri di eccellenza, organismi di ricerca, concedendo loro un contributo a parziale copertura delle spese di alloggio.

RICERCA (L.R. 84/1993)

La legge regionale 7 dicembre 1993 n. 84  ha l’obiettivo di sviluppare le attività produttive locali, mediante la concessione di contributi a fondo perso per promuovere nelle imprese industriali le attività di ricerca e sviluppo sperimentale di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi.

start up (l.r. 14/2011) - AVVISO START THE VALLEY UP (scadenza 31.12.2020)

La legge regionale 14 giugno 2011 n. 14 favorisce la nascita e la crescita di nuove imprese innovative, classificate come piccole imprese, che non hanno ancora distribuito utili, che non sono state costituite a seguito di fusione, costituite da non più di tre anni ed operative da non meno di sei mesi.

L’Avviso a sportello "START THE VALLEY UP" costituisce applicazione della legge regionale 14 giugno 2011, n. 14 e stabilisce le condizioni, i criteri, le modalità e ogni altro adempimento o aspetto relativo alla concessione dei contributi per la realizzazione di Piani di sviluppo a contenuto tecnologico e innovativo, negli ambiti della Smart Specialisation Strategy (S3) della Valle d'Aosta.

SISTEMI AZIENDALI (L.R. 31/2001)

La legge regionale 12 novembre 2001 n. 31 favorisce l’introduzione nelle imprese di metodologie e sistemi finalizzati a migliorare e a garantire la qualità, la protezione dell'ambiente, la sicurezza dei lavoratori e la responsabilità sociale, in accordo con norme  internazionali e comunitarie.

INVESTIMENTI INNOVATIVI (L.R. 6/2003) procedura automatica

La legge regionale 31 marzo 2003 n. 6 favorisce il consolidamento e lo sviluppo delle imprese operanti in Valle d’Aosta nei settori dell’industria e dell’artigianato mediante la concessione di contributi per promuovere la realizzazione di investimenti innovativi di importo non superiore a 50.000,00 euro.

INVESTIMENTI INNOVATIVI (L.R. 6/2003) PROCEDURA valutativa

La legge regionale 31 marzo 2003 n. 6 favorisce il consolidamento e lo sviluppo delle imprese operanti in Valle d’Aosta nei settori dell’industria e dell’artigianato mediante la concessione di contributi per promuovere la realizzazione di investimenti innovativi di importo superiore a 50.000,00 euro.

Fondo Alpgip

La Regione Valle d'Aosta, per il tramite di Finaosta S.p.A., mette a disposizione delle imprese valdostane il Fondo di investimento «AlpGIP» (Alpine Growth Investment Platform), destinato ad essere investito in fondi di venture capital o di private equity. 

STRUMENTI STATALI

Il Ministero dello sviluppo economico (MISE) prevede strumenti di sostegno alle imprese.

STRUMENTI COMUNITARI

Horizon 2020 è il nuovo Programma del sistema di finanziamento integrato destinato alle attività di ricerca della Commissione europea.

Il programma è aperto a piccole e medie imprese, università, imprese attive nel settore tecnologico, istituti di ricerca, ricercatori singoli o affiliati a soggetti pubblici o privati che possono presentare proposte di finanziamento di progetti di ricerca e innovazione.

 
 



Torna su