Tirocini

 

03/06/2020 - Intesa sull’avvio di nuovi tirocini extra-curriculari

 

L’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti e i segretari generali delle quattro sigle sindacali, CGIL, CISL, UIL, SAVT si sono incontrati oggi, 3 giugno 2020, per affrontare il tema della ripartenza dei nuovi tirocini extra-curriculari all’interno delle aziende del territorio regionale.

Si è concordato, unanimemente, di consentire l’avvio di nuovi tirocini extra-curriculari nelle aziende, purché siano rispettati i protocolli di sicurezza specifici e sia presente il tutor di tirocinio in supporto al tirocinante e all’azienda. I nuovi tirocini potranno essere avviati nei reparti aziendali non coinvolti da procedure di cassa integrazione.

In questa fase di riavvio delle attività economiche, in cui è ancora molto diffuso il ricorso agli ammortizzatori sociali, occorrerà porre particolare attenzione allo strumento del tirocinio, il cui utilizzo dovrà essere attentamente monitorato affinché questo mantenga le finalità legate all’apprendimento e all’acquisizione di competenze all’interno del contesto aziendale.

 

 


 

E' prevista un'indennità di partecipazione.

Per poter attivare un tirocinio è necessario l'incontro fra tre soggetti: un ente promotore, un'azienda ospitante e il tirocinante. Il soggetto promotore e l'azienda ospitante stipulano una convenzione di tirocinio alla quale deve essere allegato il progetto formativo per ciascun tirocinante. Soggetto promotore e azienda ospitante individuano un tutor di tirocinio che ha il compito di supportare il tirocinante nello svolgimento dell'esperienza di tirocinio per il raggiungimento degli obiettivi formativi previsti dal progetto formativo.

Possono richiedere l'attivazione di un tirocinio tutti i datori pubblici e privati, nel rispetto dei limiti previsti in relazione al numero dei dipendenti.

Per ogni informazione scrivere all'indirizzo di posta elettronica tirociniaosta@regione.vda.it

 
Come attivare un tirocinio

Per l'attivazione di un tirocinio tipologia (a e c)occorre rivolgersi ad un soggetto promotore accreditato ai servizi al lavoro o alla formazione:

Link Albo degli organismi accreditati per la formaziione 

Link Elenco soggetti accreditati servizi al lavoro

Link Centri per l'impiego

Per l'attivazione di un tirocinio tipologia b:

Link Tirocini extraUE

Per le tipologie (a e b) accreditarsi al Portale Lavoro per Te per compilare online Convenzione e Progetto formativo

Link  Portale Lavoro per Te

 

 
 Attestazione finale delle competenze acquisite

Nel corso del tirocinio il tutor del soggetto promotore provvede alla composizione del Dossier individuale del tirocinante. A termine del tirocinio al tirocinante è rilasciata un'attestazione finale che documenta le attività effettivamente svolte, firmata dal soggetto promotore e dal soggetto ospitante.

Tali documenti sono redatti sulla base dei modelli di seguito allegati:


 

 

Oltre a queste tipologie, è attivo in valle d'Aosta il PROGRAMMA EURODYSSÉE, che consente all’impresa, pubblica o privata, l’occasione di impiegare le competenze di un giovane cittadino europeo formatosi in un altro Paese.
I periodi previsti per gli inserimenti variano per le diverse regioni.
Per offrire uno stage ad un giovane straniero è necessario ricolgersi al Consorzio Trait d'Union all'indirizzo eurodyssee@traitdunion.org 



Torna su