NASPI - CONDIZIONALITÀ E REGIME SANZIONATORIO

 

Ai sensi dell'art. 20 del decreto legislativo n. 150 del 2015, i lavoratori disoccupati, al fine di confermare lo stato di disoccupazione, devono, dopo aver richiesto la NASpI, contattare i Centri per l'Impiego entro 15 giorni. Gli operatori dei Centri per l'Impiego fisseranno un appuntamento per la sottoscrizione del Patto di servizio personalizzato, che riporterà la disponibilità del disoccupato alle seguenti attività:

  1. partecipazione a iniziative e laboratori per il rafforzamento delle competenze nella ricerca attiva di lavoro;
  2. partecipazione a iniziative di carattere formativo o di riqualificazione o altra iniziativa di politica attiva o di attivazione;
  3. accettazione di congrue offerte di lavoro.

SANZIONI 

 

Di seguito le sanzioni previste dall'art. 21, comma 7 del D.lgs n. 150 del 2015 e dal D.lgs.185/2016

  1. In caso di mancata presentazione, in assenza di giustificato motivo, alle convocazioni oppure agli appuntamenti per la conferma dello stato di disoccupazione e per la profilazione e stipula del patto di servizio personalizzato, oppure per la frequenza ordinaria di contatti con il responsabile delle attività, si applicano le seguenti sanzioni:
    • la decurtazione di un quarto di una mensilità, corrispondente a 8 giorni di prestazione, in caso di prima mancata presentazione;
    • la decurtazione di una mensilità, corrispondente a 30 giorni di prestazione, alla seconda mancata presentazione;
    • la decadenza dalla prestazione e dallo stato di disoccupazione, in caso di ulteriore mancata presentazione.

  2. In caso di mancata partecipazione, in assenza di giustificato motivo, a iniziative e laboratori per il rafforzamento delle competenze nella ricerca attiva di lavoro, si applicano le seguenti sanzioni:
    • la decurtazione di un quarto di una mensilità, corrispondente a 8 giorni di prestazione, in caso di prima mancata presentazione;
    • la decurtazione di una mensilità, corrispondente a 30 giorni di prestazione, alla seconda mancata presentazione;
    • la decadenza dalla prestazione e dallo stato di disoccupazione, in caso di ulteriore mancata presentazione.

  3. In caso di mancata partecipazione, in assenza di giustificato motivo, ad iniziative di carattere formativo o di riqualificazione o altra iniziativa di politica attiva o di mancata partecipazione, in assenza di giustificato motivo, allo svolgimento di attività ai fini di pubblica utilità a beneficio della comunità territoriale di appartenza, si applicano le seguenti sanzioni:
    • la decurtazione di una menzilità, corrispondente a 30 giorni di prestazione, alla prima mancata partecipazione;
    • la decadenza dalla prestazione e dallo stato di disoccupazione, in caso di ulteriore mancata presentazione

  4. In caso di mancata accettazione, in assenza di giustificato motivo, di un'offerta di lavoro congrua ai sensi dell'art. 25 si applica la decadenza dalla prestazione e dallo stato di disoccupazione.

COMUNICAZIONE DELLA MISURA SANZIONATORIA AI SOGGETTI TITOLARI DELLA NASPI

Le sanzioni sono applicate dall'INPS a seguito della trasmissione/comunicazione dei provvedimenti sanzionatori adottati dai Centri per l'Impiego. L'INPS provvederà a notificare ai soggetti interessati apposita comunicazione con l'indicazione della violazione e della conseguente misura sanzionatoria.

Il lavoratore può proporre ricorso all'ANPAL, che provvederà ad istituire un apposito Comitato con la partecipazione delle parti sociali.

 



Torna su