Il lupo in Valle d'Aosta

Il lupo in Valle d’Aosta

La ricomparsa del lupo nella nostra regione risale alla primavera del 2004 nel vallone di Citrin data della prima osservazione. Nel 2007, all’interno dei confini del Parco Nazionale del Gran Paradiso, si ha il primo caso documentato della specie con l’osservazione di un lupacchiotto. Continui, in diverse località della Valle d’Aosta, sono  gli avvistamenti di esemplari, l’ultimo dei quali risale ad aprile di quest’anno con un’osservazione effettuata durante un censimento di cervidi.

Questa specie, particolarmente protetta, è preceduta da una nomea di terribile predatore. In realtà è un animale schivo che si nutre per la quasi totalità di animali della fauna selvatica in equilibrio con l’ecosistema nel quale è presente. La predazione su specie di allevamento, particolarmente ovini, è sporadica. A tal proposito la Regione autonoma Valle d’Aosta ha provveduto ad emanare la legge regionale 15 giugno 2010, n. 17per l’indennizzo degli allevatori e le successive Deliberazioni applicative 2442/2010, 1717/2012 e 1083/2013.

Qui  il video del 2012 (il primo documentato dal Corpo Forestale della VDA)

Qui  il video  del 2018 con l'ausilio di fototrappola

 



Torna su