1 - 2011

AGRICOLTORI

Franco CONTOZ
Ufficio servizi zootecnici
Dipartimento agricoltura

• FINO AL 30 GIUGNO PROSSIMO È POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA DI ASSEGNAZIONE

CARBURANTE AGRICOLO
IN AGEVOLAZIONE FISCALE
PER UTENTI MOTORI AGRICOLI (U.M.A.)

U.M.A. è il nome tradizionale attribuito agli uffici preposti all’assegnazione di carburante agevolato utilizzato per le operazioni agricole.
Gli uffici U.M.A. hanno essenzialmente il compito di provvedere alle assegnazioni del carburante sulla base di appositi parametri e di aggiornare la situazione in termini di macchine agricole dell’azienda stessa, oltre alle attività di verifica e controllo.
Per carburante agricolo agevolato si intendono gasolio o benzina utilizzati nei mezzi agricoli come combustibile per le attività prettamente agricole. Tali prodotti sono assoggettati a una tassazione separata rispetto agli altri prodotti petroliferi e per questo motivo vengono colorati (denaturati) prima della loro commercializzazione, per favorire i controlli sul loro utilizzo.
Allo stato attuale le agevolazioni sono mantenute a livello nazionale in termini di accise che hanno preso il posto delle imposte di fabbricazione e rappresentano una buona parte del costo del combustibile.
 

 
BENEFICIARI
Per l’ottenimento delle assegnazioni i requisiti essenziali sono:

- iscrizione al registro delle imprese con attività agricola e all’ufficio IVA;
- possesso, conduzione e lavorazione di terreni;
- disponibilità di macchine agricole adeguate alle lavorazioni specifiche richieste.

 
PRIMA ISCRIZIONE
Gli agricoltori non iscritti possono richiedere l’iscrizione ai registri U.M.A. presentando il libretto di circolazione o documentazione attestante il possesso di macchinari.
Per l’assegnazione dovrà essere verificata l’iscrizione all’anagrafe delle aziende agricole e delle relative colture e superfici.

 
PRESENTAZIONE E TERMINI
Entro il 30 giugno di ogni anno tutte le aziende che hanno beneficiato di carburanti agricoli nell’anno precedente sono tenute a presentare all’ufficio U.M.A. la dichiarazione relativa allo svolgimento delle lavorazioni, a giustificazione dei consumi sostenuti, e alle eventuali giacenze risultanti al 31 dicembre, assieme al buono di prelievo sul quale sono riportati i prelievi effettuati dall’azienda stessa.
Tale dichiarazione deve essere presentata contestualmente alla richiesta di assegnazione per l’anno in corso.
Dall’assegnazione totale spettante all’azienda, sulla base dei terreni e delle lavorazioni effettuate, come registrate all’anagrafe delle aziende agricole, devono essere detratte le eventuali giacenze di carburante prelevato e non utilizzato nell’anno precedente e i quantitativi che sarebbero stati necessari per le lavorazioni già effettuate in azienda alla data della richiesta.

 
CRITERI DI ASSEGNAZIONE
La normativa statale e regionale prevede precise disposizioni e criteri per l’assegnazione del carburante agricolo agevolato sulla base di:
- possesso e uso di macchine agricole;
- lavorazioni effettuate sui terreni come da tipologia di coltura e superficie registrate, sulla base di dichiarazioni del titolare, alla banca dati regionale delle aziende agricole.

 
CONTROLLI
Tutte le operazioni collegate a prelievo, stoccaggio e utilizzazione dei carburanti agricoli in agevolazione fiscale sono soggette a possibili controlli da parte delle autorità. Eventuali inadempienze o violazioni sono punite a norma di legge.

 

 AIUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI
MODIFICA REQUISITI DI ACCESSO


Con deliberazione n. 2921/2010 la Giunta ha modificato alcuni requisiti dell’avviso pubblico contenente le disposizioni tecniche e procedurali per l’attuazione della misura 311 “Diversificazione in attività non agricole”, azione d) – Impianti per energia da fonti alternative – del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 della Valle d’Aosta.
La misura, le cui domande potranno essere presentate sino al 31 dicembre 2011, riguarda la possibilità, per le aziende agricole, di ottenere aiuti per la realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica destinata al libero mercato.
La modifica al bando è stata apportata al fine di consentire a una fascia più ampia di agricoltori di accedere ai contributi previsti. Più precisamente, il requisito della regolarità contributiva contenuto nell’avviso è stato modificato permettendo agli imprenditori agricoli per i quali non è obbligatoria l’iscrizione presso l’INPS di assolvere a tale requisito versando i contributi nella gestione previdenziale di appartenenza e, per quanto riguarda il requisito della redditività, è concessa alle aziende agricole di nuova costituzione, la possibilità di calcolare la redditività aziendale in base alle prospettive future di reddito.
La nuova modulistica per accedere alla misura è disponibile online all’indirizzo www.regione.vda.it/agricoltura. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio programmi multisettoriali dell’Assessorato, telefono 0165/275262-0165/275236. 
 

Pagina a cura dell'Assessorato dell'Agricoltura e Risorse Naturali © 2020 Regione Autonoma Valle d'Aosta
Condizioni di utilizzo | Crediti | Contatti | Segnala un errore