Patrocinio morale


CONCESSIONE DEL PATROCINIO MORALE REGIONALE

Indicazioni pratiche

1)      Cos’è e come si può ottenere il patrocinio morale della Regione?

 

Il patrocinio morale è attestazione di apprezzamento e di adesione ad iniziative ritenute meritevoli per le loro finalità sociali, culturali, artistiche, storiche, istituzionali, sportive, scientifiche e umanitarie che, promosse a livello regionale, nazionale o internazionale, hanno direttamente o indirettamente, significato e interesse per la Valle d’Aosta .

La concessione del patrocinio morale non comporta alcuna responsabilità in capo alla Regione circa l’organizzazione e lo svolgimento delle iniziative patrocinate; la Regione resta altresì estranea a qualunque rapporto di obbligazione che si venga a costituire tra i beneficiari e soggetti terzi. 

Il patrocinio morale, concesso a titolo gratuito, può essere richiesto da enti, istituzioni, fondazioni, nonché da associazioni e comitati che non perseguano fini di lucro. 

2)        Possono essere oggetto di Patrocinio:

 

       Eventi ritenuti meritevoli per le loro finalità sociali, culturali, artistiche, storiche, istituzionali, sportive, scientifiche e umanitarie (quali ad esempio manifestazioni, spettacoli, convegni, congressi, incontri, ecc…) .

Pubblicazioni a stampa (quali ad esempio libri, manuali, guide, opuscoli) e prodotti multimediali e telematici (quali ad esempio, cd, cd-rom, dvd), realizzati con l’obiettivo di devolvere a scopo benefico il ricavato della vendita.

Corsi, seminari, workshop e altre iniziative similari aperte al pubblico, con carattere divulgativo ed esplicite finalità socio-culturali che non prevedano costi a carico dei partecipanti.

3)        Sono in ogni caso esclusi

  • Richieste che abbiano finalità commerciali, politiche o religiose.
  • Richieste provenienti da soggetti che non rispondano alle caratteristiche descritte al terzo paragrafo del punto 1).
  • Iniziative di natura commerciale destinate ad essere vendute, distribuite o volte alla promozione di beni e servizi.
  • Eventi promossi da partiti, sindacati, movimenti politici o da soggetti ad essi riconducibili.
  • Eventi promossi da soggetti di natura associativa i cui programmi e le cui manifestazioni si caratterizzino per una qualche forma di discriminazione.
  • Corsi, master, siti web, seminari e altre iniziative similari a pagamento.

 

4)        Il patrocinio concesso è riferito alla singola iniziativa, non si estende ad altre iniziative analoghe o affini e non può essere accordato in via permanente. Per l'iniziativa che si ripete periodicamente nell'arco di un anno dovranno essere specificati il periodo e la durata; per iniziative che si ripetono annualmente, la richiesta deve essere riformulata ogni anno.

5)        Nel caso in cui il richiedente apporti modifiche o variazioni al programma dell'iniziativa, deve darne tempestiva comunicazione alla Regione che si riserva di riesaminare la domanda. Il Patrocinio può essere revocato qualora l'oggetto del Patrocinio stesso non risultasse più rispondente ai criteri dettati dalla Regione Valle d’Aosta con il presente atto.

6)        Al fine di ottenere la concessione del patrocinio morale, i richiedenti presentano, almeno 30 giorni prima della data di svolgimento delle iniziative, apposita domanda (link al fac-simile) o tramite PEC, secondo le modalità esplicitate sul sito regionale, o su carta intestata al Presidente della Regione, firmata in originale e inviata via fax al numero 0165 273593 o per posta ordinaria al seguente indirizzo: Piazza Albert Deffeyes, n. 1, 11100 AOSTA.

7)        La domanda da presentare (ad esclusione degli Enti locali) deve inderogabilmente contenere:

  • fotocopia dell’atto costitutivo e dello statuto vigente dell’associazione/istituzione richiedente;
  • fotocopia del certificato di attribuzione del codice fiscale e/o Partiva IVA del richiedente;
  • fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore o rappresentante;
  • bozza dell’invito e del materiale divulgativo dell’evento oggetto di richiesta di patrocinio.

 

8)        La valutazione della richiesta è effettuata solo in presenza della documentazione completa. Nel caso la mancata presentazione dei documenti necessari sussista anche a seguito della richiesta di integrazione da parte della Regione, la domanda di patrocinio è rigettata.

9)        La Struttura Comunicazione istituzionale e cerimoniale:

  • verifica la conformità delle domande pervenute, sottopone le istanze, se del caso, agli Uffici regionali competenti nelle materie cui le singole iniziative si riferiscono;
  • se necessario domanda al richiedente di integrare la richiesta con la documentazione  prevista;
  • al termine dell’esame preliminare degli atti, comunica per iscritto l’esito dell’istruttoria;
  • trasmette al soggetto beneficiario il logo della Regione e le istruzioni per il suo uso corretto;
  • verifica e approva le bozze e gli esecutivi finali dei materiali prima della stampa definitiva.

 

10)    Il logo istituzionale della Regione:

  • la concessione del patrocinio autorizza il richiedente ad apporre il logo, preceduto dalla dicitura “con il patrocinio di – avec le parrainage de”;
  • può essere riprodotto anche sulle pagine web di siti costruiti in occasione dell'evento oggetto della concessione di patrocinio o su pagine web all'interno di siti già esistenti che riportino informazioni sull'evento che ha ottenuto il patrocinio regionale. In questi casi, l'utilizzo del marchio-logo istituzionale della Regione deve essere chiaramente riferito all’evento oggetto del patrocinio e non può protrarsi oltre 60 giorni dopo il termine dell'iniziativa;
  • la Struttura comunicazione istituzionale e cerimoniale invia al soggetto beneficiario il logo della Regione e le istruzioni per il suo uso corretto e verifica e approva le bozze e gli esecutivi finali dei materiali di stampa.

 

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a:

Presidenza della Regione

Struttura comunicazione istituzionale e  cerimoniale

Ufficio Relazioni con il Pubblico - URP

 

Tel. 0165 273587 - 273591

Fax: 0165 273593

PEC: personale@pec.regione.vda.it

 

 



Torna su