Domanda contributo danni eventi meteo 2-3 ottobre 2020

Con l’ordinanza n. 6 in data 14 aprile 2022, il Commissario delegato OCDPC 749/2021, ha rimodulato e approvato il piano degli interventi totale, nel quale nella tabella 5, sono indicati gli interventi relativi ai danni alle proprietà private di cui alla lettera c) dell’articolo 25, comma 2 del Dlgs. 1/2018, che riassume un quadro del fabbisogno complessivo per il patrimonio privato  pari a euro 41.815,91 e nella tabella 6 sono indicati gli interventi relativi ai danni alle proprietà private di cui alla lettera c), dell’articolo 25, comma 2 del Dlgs. 1/2018, che riassume un quadro del fabbisogno complessivo per le attività economiche produttive pari a euro 36.202,87.

 

Con  l’ordinanza n. 7 in data 1 giugno 2022 del Commissario delegato OCDPC 749/2021, è stata approvata la modalità di presentazione e della relativa modulistica necessaria per l’erogazione dei contributi per il ristoro dei danni ai privati e alle attività economiche e produttive.

 

Gli interessati, le cui richieste sono state ritenute ammissibili, dovranno presentare la documentazione prevista allegata, debitamente compilata firmata e completa di giustificativi che dovrà pervenire a mezzo raccomandata o via pec: commissario_delegato@pec.regione.vda.it, per il protocollo di competenza, al seguente indirizzo, entro il 20 luglio 2022, con preghiera di rispettarne la scadenza:

 

Assessorato Finanze, Innovazione,

Opere Pubbliche e Territorio

Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio

Ufficio del Commissario delegato OCDPC 749/2021

Via Promis n. 2 - 11100 Aosta

 

A procedura di controllo ultimata, della sopraccitata documentazione, lo scrivente provvederà alla liquidazione direttamente agli interessati, tramite bonifico bancario.

Per eventuali ulteriori informazioni e/o chiarimenti contattare la signora Roberta CANU – tel. 0165.27.22.26 oppure inviare una mail al seguente indirizzo r.canu@regione.vda.it

 

 

                                              

 

Territorio e ambiente



Torna su