La storia

á

7 GIORNI D'ACQUA E DI FANGO

á

A partire dall'11 ottobre 2000, un 'ondata di precipitazioni di portata eccezionale si Ŕ abbattuta sulla Valle, anche a quote molte alte -3500 m- e con una durata di tempo molto lungo: una settimana intera di pioggia intensissima.

á

Mercoledý 11 ottobre
Tutto comincia da una profonda circolazione ciclonica sulle isole britanniche, che si estende fino nord ovest italiano, con correnti sud occidentali di aria umida ed instabile.

á

Giovedý 12 ottobre
La discesa di aria fredda determina un marcato calo dei valori di pressione su Spagna, Portogallo e sul bacino occidentale del Mediterraneo. Sulla Valle d'Aosta il cielo si presenta molto nuvoloso o coperto; inizia a piovere giÓ al mattino.

á

Venerdý 13 ottobre (mattino)
La bassa pressione in tutto il mediterraneo occidentale aumenta i livelli di umiditÓ dell'atmosfera, coinvolgendo il territorio valdostano, dove lo zero termico si alza da 2700 a 3500 metri. La pioggia si intensifica.

á

Venerdý 13 ottobre (pomeriggio)
Piove su tutta la Valle d'Aosta, con particolare intensitÓ nel bacino di Cogne. I livelli dei corsi d'acqua si innalzano pericolosamente.

á

Sabato 14 ottobre
La pioggia continua a battere su tutta la regione, dovuta alle correnti da est che portano l'umiditÓ dal mar Adriatico verso la Valle d'Aosta.

 

á

Domenica 15 ottobre
L'intensitÓ della pioggia continua viene accentuata da diversi fenomeni temporaleschi che colpiscono varie localitÓ della regione.

á

Lunedý 16 ottobre
La circolazione depressionaria si sposta verso nord. In serata la pioggia Ŕ finita.

 



Torna su