Patrimonio storico-artistico e gestione siti culturali

Via Croce di cittÓ, 16 - 11100 AOSTA
Telefono: 0165 0165 27.4346 - @: v.vallet@regione.vda.it
Dirigente: Viviana Maria VALLET (Reggente)

  1. provvede alla programmazione, esecuzione e gestione di lavori e servizi inerenti la tutela, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio storico-artistico regionale, nonché alla conduzione tecnico-amministrativa dei relativi cantieri di restauro, ai sensi del D.Lgs. 42/2004 - Codice dei beni culturali e del paesaggio;
  2. provvede all’istruttoria e segue l’iter per il rilascio di autorizzazioni e pareri in materia di restauro di beni storico-artistici ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio;
  3. coordina il laboratorio regionale di restauro del patrimonio storico-artistico regionale;
  4. gestisce le raccolte d’arte di proprietà regionale, esposte nei musei o conservate nei depositi, e provvede alle relative procedure di prestito e movimentazione, nonché all’acquisizione di beni storico-artistici al patrimonio artistico regionale;
  5. provvede alla direzione dell’attività museografica e museologica relativa alla valorizzazione dei siti culturali e all’esposizione delle collezioni regionali, curando la revisione l’aggiornamento degli allestimenti dei castelli, dei siti monumentali di proprietà regionale e del patrimonio ecclesiastico (musei d’arte sacra), anche attraverso il coordinamento di gruppi di lavoro pluridisciplinari con professionalità interne ed esterne;
  6. cura e organizza lo svolgimento delle attività di valorizzazione, gestione e fruizione del sistema dei siti culturali di proprietà regionale quali castelli, siti archeologici e altri siti di interesse culturale aperti al pubblico;
  7. promuove e cura la programmazione e l’organizzazione di eventi culturali e di attività di valorizzazione inerenti la rete dei beni culturali, anche in collaborazione con le altre strutture e con enti e associazioni del territorio;
  8. promuove, anche tramite convenzioni con enti locali e altri soggetti pubblici e privati, la costituzione di reti per la gestione integrata dei beni culturali e il coordinamento dell’attività museale dei luoghi della cultura nell’ambito del territorio;
  9. cura l’acquisizione di documentazione e la promozione di attività di ricerca, studio e indagini sul territorio finalizzati alla pubblicazione di volumi scientifici sul patrimonio culturale e alla predisposizione di materiali divulgativi di settore;
  10. collabora, con riferimento alle materie di competenza, con le strutture regionali che si occupano di promozione culturale e turistica del territorio regionale.




Torna su