Formazione e aggiornamento professionale

formazione in agricoltura - percorsi di nuova imprenditorialita' agricola in valle d'aosta 

 

25 ore di lezioni teoriche

25 posti disponibili

Periodo di svolgimento: febbraio - marzo 2021


Il corso, finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, realizzato dall'Institut Agricole Régional in collaborazione con l'Assessorato agricoltura e risorse naturali, si propone di migliorare la professionalità dei gestori delle aziende agricole nei settori frutticolo e vitivinicolo.

I destinatari del percorso formativo sono gli addetti dei settori agricolo e alimentare della Valle d'Aosta, titolari/soci o dipendenti o coadiuvanti INPS di aziende agricole o agroalimentari iscritte al fascicolo aziendale.

Verrà attribuita priorità ai giovani agricoltori, con età inferiore a 41 anni al momento della presentazione della domanda, che si siano insediati per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda, con avvenuta presentazione di un piano aziendale.

La formazione sarà erogata in presenza o a distanza in base alle normative vigenti.

Al termine del corso, a quanti avranno raggiunto una presenza minima del 70%, verrà rilasciato un attestato di frequenza.

L’iscrizione dovrà essere effettuata inviando, dal 28 dicembre 2020 al 28 gennaio 2021 all’email formazionecontinua@iaraosta.it, il modulo di iscrizione e la documentazione richiesta, scaricabili dal sito www.iaraosta.it.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio formazione continua dell’Institut Agricole Régional al numero telefonico 0165/215838.

 

 

 

 

 

 

 

corsi di formazione: creiamo insieme 2020

 

"Creiamo insieme" è un progetto di formazione, cofinanziato dal fondo comunitario FEASR, realizzato da CTI con la Regione Autonoma Valle d’Aosta. Il progetto mira a “instaurare quelle sinergie efficaci volte al miglioramento dell’offerta e che nel contempo rafforzino la competitività dell’impresa sui mercati”. Sono previsti 3 laboratori: due di teoria (16 ore complessive) ed uno di pratica (34 ore), così articolati:

a) costruire gli itinerari (da dove si parte, dove si arriva, quali visite stimolare, quali argomenti, strumenti e tecnologie si possono utilizzare), durata 6 ore; 

b) identificare luoghi, monumenti e aspetti del territorio da valorizzare (pregevolezze naturali, culturali, storiche, da raccontare agli ospiti, iniziative di formazione e istruzione, proposte di piani di comunicazione), durata 10 ore; 

c) stabilire come, dove ospitare i visitatori, quali alimenti offrire ai visitatori, quali caratteristiche di prodotto, di territorio o di filosofia comuni sono da evidenziare e da valorizzare, quali prodotti utilizzare nelle differenti occasioni e come valorizzarli in cucina, durata 34 ore.

Il primo corso avrà inizio indicativamente nel mese di novembre 2020.

 

 




Torna su