Percorso

Il percorso
Il percorso qui proposto è costituito da due itinerari indipendenti tra loro: il primo conduce alla “Borna da Ghiasa”, il secondo consente di vedere il Lago di Lot, le falde detritiche ed il Flambeau d'Arlea.

Itinerario 1
- Da St. Vincent seguire le indicazioni per il Col du Joux; dopo alcuni km imboccare il bivio per il Col Tsecore fino ad incontrare le indicazioni per Erésaz - Emarèse. Proseguire fino ad Erésaz dove è possibile parcheggiare l'auto di fronte alla trattoria del paese. A piedi ripercorrere la strada asfaltata per un centinaio di metri dove sulla sinistra è visibile un cartello con l'indicazione per la "Borna da Ghiasa" che si raggiunge agevolmente seguendo il segnavia n° 6 posto poco più a monte.
Tempo di percorrenza: 1,30 h A/R.

Itinerario 2- Dalle prime case di Erésaz (vedi itinerario 1) proseguire fino al centro del paese e parcheggiare presso il Municipio. Ripercorrere a piedi, per pochi metri, la strada di provenienza fino all'imbocco di un vicolo sulla destra che permette di attraversare il paese fino ad incontrare i cartelli della sentieristica. Giunti al termine della strada asfaltata proseguire verso est lungo la poderale e seguire il sentiero 3 che si snoda principalmente a mezzacosta: nel primo tratto di sentiero si incontra il Lago di Lot ; successivamente in corrispondenza del bivio, dove è stata innalzata una grande croce in legno, proseguire diritto. Superate le falde detritiche ed il “cupolone” si giunge in al punto n. dal quale si distingue il Bec de l'Uja. Da qui imboccare un sentiero sulla sinistra che, fiancheggiando la cresta, conduce al torrione.
Tempo di percorrenza: 3,30 h circa A/R.  

Geositi



Torna su