Colorimetro

 

La tecnica

La colorimetria permette la conversione di un colore in un codice numerico, secondo degli standard internazionali. La percezione soggettiva di un singolo colore può infatti cambiare a seconda dello sfondo o della sorgente che illumina l'oggetto, mentre i colorimetri, effettuando sempre le misurazioni con la stessa sorgente luminosa e lo stesso sistema di illuminazione, permettono di ottenere misure accurate e riproducibili. 

 

Applicazioni

Nel campo dei beni culturali poter definire in maniera oggettiva, univoca e riproducibile il colore di una data area è estremamente importante per poter controllare eventuali variazioni cromatiche dovute a trattamenti conservativi e alterazioni nel tempo o effettuare confronti fra zone diverse, per identificare un pigmento o un determinato composto.

 

Strumentazione

KONICA MINOLTA, ChromaMeter CM-700d.

 

In breve

Portatile, non invasiva, rapida, di superficie.

 

 



Retour en haut