Rock glacier ed orrido del Fond

Rock glacier ed orrido del Fond

 

 

La testata della Val di Rhêmes presenta, in una porzione di territorio relativamente ristretta, una serie di motivi di interesse geologico e geomorfologico di eccezionale valore: un paesaggio dolomitico unico in tutta la Valle d'Aosta, la testimonianza dell'attività dei ghiacciai quaternari associata a forme della sfera periglaciale e uno spettacolare orrido inciso dal torrente Dora di Rhêmes situato poco a monte del rifugio Benevolo.

Alla testata della Val di Rhêmes si apre uno scenario caratterizzato da un ambiente calcareo-dolomitico unico in tutta la Valle d'Aosta che fa da sfondo ad elementi geomorfologici appartenenti alla sfera periglaciale, al glacialismo recente e passato, ed all'erosione legata all'acqua. Tra queste forme due suscitano un particolare interesse: il rock glacier e l'orrido del Fond.

 

 

Il rock glacier, letteralmente "ghiacciaio di pietra", è la forma più evidente legata sfera periglaciale e si presenta come una ampia colata detritica posta ad Est rispetto al rifugio Benevolo, lungo il versante occidentale della Punta Paletta. La peculiarità di questo ghiacciaio di pietra è legata al fatto che esso nella sua parte frontale scavalca una morena appartenente alle fasi finali delle glaciazioni quaternarie chiamate più propriamente Tardiglaciali ossia facenti parte di quel lasso temporale che va da 18.000 a 11.500 anni fa. L'orrido del Fond costituisce invece uno splendido esempio di erosione fluviale. Questa forma deve il suo elevato pregio scenico paesaggistico al tipo di roccia in cui è impostato costituito dai più bei affioramenti di depositi di mare poco profondo presenti nella regione. Questo settore, che in parte rientra all'interno dei confini del Parco Nazionale del Gran Paradiso, risulta pertanto particolarmente ricco dal punto di vista geologico-geomorfologico ed offre innumerevoli spunti per toccare con mano diversi aspetti dell'affascinante Storia della Terra.  

Géosites



Retour en haut