Rocce montonate

Le rocce montonate

 

 

Il grande dosso che caratterizza la morfologia di Vollein è scientificamente denominato dosso montonato. Il curioso termine prende origine dal francese ed ha una duplice etimologia: indica infatti la forma della schiena dei montoni o più pittorescamente le parrucche portate dai nobili nel 1700 di cui i dossi montonati ricorderebbero la forma arcuata.
Le rocce montonate sono generalmente arrotondate sopra e sul lato rivolto a monte, irregolari verso valle e allungati secondo la direzione di movimento del ghiacciaio.
La loro formazione è dovuta alla pressione esercitata dalla massa glaciale e all’azione di potente smeriglio svolta da notevoli quantità di detrito inglobate al suo interno.
 

Il dosso montonato di Vollein presenta un’ulteriore particolarità: esso risulta ben caratterizzato nella sua parte meridionale, mentre a livello complessivo mostra una grande lacerazione che lo divide in due. Il processo che ha contribuito a modificare la morfologia glaciale originaria è attribuibile ad un grosso fenomeno deformativo, meglio conosciuto come deformazione gravitativa (DGPV), che interessa il versante nel suo complesso. 

Géosites



Retour en haut