Vademecum certificazione energetica

Al fine di supportare i certificatori nella redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica (APE), il COA energia di Finaosta S.p.A. ha elaborato un “Vademecum”, con l’obiettivo di fornire ai professionisti alcune indicazioni operative utili per una più agevole interpretazione della normativa in materia e, di conseguenza, una corretta compilazione dell’APE.

In particolare, il documento è dedicato alla deliberazione della Giunta regionale 04 ottobre 2021, n. 1249 “Approvazione delle disposizioni previste dal titolo iii, capo ii, della l.r. 13/2015 (legge europea regionale 2015), in materia di certificazione energetica degli edifici, e della modalità per l’effettuazione dei controlli sugli attestati di prestazione energetica, a decorrere dal 1° gennaio 2022, in sostituzione della DGR 1824/2016 e del P.D. 5302/2017”e riporta alcuni approfondimenti ed indicazioni operative in merito.

Si ricorda, infatti, che a partire dal 1 luglio 2017, per redigere un Attestato di Prestazione Energetica (APE) è necessario utilizzare un Software commerciale conforme alle indicazioni del DM 26 giugno 2015 e in possesso della dichiarazione di rispondenza del CTI (Comitato Termotecnico italiano). Il metodo di calcolo accettato è quello completo e conforme alla valutazione di calcolo standard (tipo A2) definita dalla UNI TS 11300-1.

Il documento, di seguito riportato, sarà periodicamente aggiornato a cura del COA energia sulla base degli sviluppi della normativa, dei chiarimenti derivanti dalla partecipazione a gruppi di lavoro, delle FAQ raccolte durante l’attività di consulenza e supporto ai certificatori energetici effettuata dal COA energia e da quelle pubblicate dal MISE, nonché sulla base di eventuali suggerimenti e indicazioni forniti dai professionisti e dagli uffici tecnici.

Si evidenzia, inoltre, che il Portale Beauclimat, al momento del caricamento dei file da parte dei professionisti, può essere un valido strumento di verifica di alcuni parametri dell’APE, in quanto automaticamente effettua dei controlli di congruenza e può segnalare al certificatore eventuali anomalie o imprecisioni che possono essere modificate prima di procedere con la validazione definitiva.

Il Vademecum sulla certificazione energetica è in fase di aggiornamento e verrà reso disponibile appena possibile.

 

 

Energia



Torna su